La monorotaia di Italia '61

Le foto

L'impianto, (su brevetto Alweg Corporation di Colonia), poggia su pilastri in cemento armato precompresso, che sono collocati a 20 m. l'uno dall'altro e sui quali e' posata, a circa 6 metri di altezza, un unica grande rotaia, pure in cemento armato precompresso, alta un metro e quaranta: ogni campata e' di 20 m. e pesa 40 tonnellate. L'automotrice, a tre elementi in lega di metallo leggero,e' cotruita in Germania dalla Linke Hofmann Busch su disegno della FIAT Materiale Ferroviario, con la collaborazione della carrozzeria Ghia. A differenza di tutte le altre attualmente in servizio, non e' sospesa alla rotaia, bensi' appoggiata ad essa, con evidenti vantaggi per la panoramicita' delle vetture. La portata della vettura e' di 80 posti a sedere e 120 in piedi. La ferrovia e' quindi in grado di trasportare 25.000 passeggeri a l giorno. Il tragitto fra le due estremita' dell'Esposizione, della lunghezza di m. 1200, e' percorso in circa un minuto e mezzo. Il biglietto di tipo unico costa 100 Lire.
(Tratto dalla "Guida ufficiale di Italia 61")

Caratteristiche Tecniche Veicolo: La vettura, lunga 30 metri, larga tre e alta quattro e mezzo, ha tre carrelli con sei assi. Velocità 90 Km/h. In caso di emergenza un dispositivo di sicurezza arresta il veicolo ai respingenti finali senza toccarli. Il motore è elettrico a 113 Kw/h. I posti a sedere sono 80 e in piedi 120. Peso 38 tonnellate in lega leggera. Carrozzeria di “linea italiana” studiata alla MaterferFIAT con la collaborazione di Ghia e di TomTijarda.

Testo e immagine tratti dal sito Italia 61


Ultimo aggiornamento: